giovedì 2 maggio 2002

Sedere alla fina numero uno

Salendo a bordo il sedere lo reincontrai alla fila numero uno. Era rivolto a me mentre la bionda all'opposto del corpo sistemava qualcosa nella borsetta appoggiata al sedile. Il gesto era molto spontaneo e facilitato dal fatto che la prima fila business sul Canadair ha di fronte a sé almeno lo spazio vuoto di una intera fila.
Il sedere non mi salutò, ma fu meglio così.
La gamba lunga e secca con la scarpina a spillo col laccetto mostrava bene la tensione del quadricipite, e bene si raccordava con l'attillata minigonna azzurro paglierino che in quella posizione evidenziava doti di elasticità che mi interessarono molto.

Tirai innanzi. Solo pochi altri passeggeri, come me goderono della molta cordialità di quel sedere.

Nessun commento:

Posta un commento