giovedì 19 febbraio 2009

Uno che non si piace

Uno che non si piace non ha il problema di non piacersi, quanto quello di ritere economicamente vantaggioso dedicarsi a tale pensiero.
Non si può pensare a qualsiasi pensiero. Se ci si riflette, nessuno dotato della grazia della serenità d'animo riflette sul fatto di essere bello o brutto,
Le persone obbligate ad esprimersi sul proprio aspetto tendono a sminuirsi, ma non per questo non vivono serene. L'anomalia è nel concentrarsi su aspetto tra tanti e viverlo come un problema caratterizzante la propria vita.

domenica 15 febbraio 2009

Emozioni

Paddington-Slough

Il non essere felice rende instabili nella capacità di emozionarsi.

Sto cercando di scrivere, e lo faccio con difficoltà. Cerco in me una emozione raccolta in questo viaggio e non la trovo. Eppure emozioni le ho provate, solo che remangono dentro di me, come se a raccontarsi non credano di essere così importanti. Le emozioni quando si raccontano sono come barzellette: se poi non ridi ti vergogni, ti chiedi perché non sono state zitte, ti chiedi "ma a chi cavolo sto parlando?" oppure "ma che te lo dico a fare?" oppure nel peggiore dei casi "ti ho detto una cosa che sopravvaluto nella sua importanza"...>